Torta di S.Fanurio (Φανουρόπιτα) di Annalisa Morelli

Addthis

 

 

TORTA DI S.FANURIO  (Φανουρόπιτα)

Dal libro di Maria e N. Psilakis “Cucina cretese”, ed.Karmanor

“Questa torta viene preparata la vigilia della festa di San Fanurio (27 agosto); Santo della chiesa ortodossa viene onorato in tutta Creta nonostante la sua esistenza sia stata messa in dubbio, poiché non ne viene fatta menzione nelle agiografie (vite dei Santi). Gli abitanti di Creta credevano che fosse sufficiente o necessario chiedere l’intercessione del santo per ritrovare oggetti, animali o persone scomparsi. In segno di ringraziamento portavano in chiesa la torta che veniva distribuita all’assemblea dopo la liturgia. In alcune chiese di Creta all’alba del 27 agosto vengono raccolte decine di torte e ogni massaia vuole che la torta preparata da lei e dedicata a San Fanurio faccia bella figura come sapore e bellezza. Nei quaderni di ricette del 19° secolo già si leggono ricette della torta e questo testimonia che la tradizione della Fanuropita è molto antica”.

Ingredienti:

1 tazza di olio

2 tazze di zucchero

½ tazza di rakì (grappa cretese) o cognac

1 tazza di noci tritate

1 tazza di mele grattugiate (più o meno 2 mele)

1 cucchiaio di cannella in polvere e 1 chiodo di garofano tritato

1 cucchiaio di lievito (mezza bustina all’incirca di Pan degli Angeli)

1 tazza di uva sultanina

Farina quanto basta

Sesamo

Lavorare lo zucchero con l’olio, aggiungere il rakì/cognac, il succo d’arancia in cui abbiamo diluito il lievito, la cannella, il chiodo, l’uvetta, le mele, le noci e infine la farina. Oliamo una teglia e spargiamo un po’ di sesamo, aggiungiamo il composto e spolveriamolo ancora con un altro po’ di sesamo.  Cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti (provare con lo stecchino).