Debtocracy - Χρεοκρατία

Addthis

Debtocracy - Χρεοκρατία

Per la prima volta in Grecia, un documentario prodotto dal pubblico. "Debtocracy" analizza le cause della crisi del debito e propone soluzioni nascoste dai governi e dai media dominanti. Il documentario è distribuito online rinunciando ai diritti d'autore dall'Aprile 2011, è sottotilolato in sei lingue.

Aris Chatzistefanou e Katerina Kitidi discutono con economisti, giornalisti ed intellettuali di tutto il mondo, che descrivono i passi che hanno condotto la Grecia all'attuale trappola-debito al dominio del debito. Il documentario segue il percorso di paesi come l'Equador che ha costituito una commissione per il controllo contabile, ma anche l'equivalente tentativo avviato in Grecia.

 

Debtocracy presenta gli accademici David Harvey, Samir Amin, Costas Lapavitsas e Gerard Dumenil; il filosofo Alain Badiou; il capo della commissione equadoregna Hugo Arias; il presidente del Comitato per l'Annullamento dei Debiti del Terzo mondo, Eric Touissaint; il regista argentino Fernando Solanas, giornalisti come Avi Lewis (co- creatore del documentario The Take - l'occupazione) e Jean Quatremer (Liberation). Personaggi pubblici come Manolis Glezos e la vice presidente del partito tedesco Die Linke, Sahra Wagenknecht.

 

La colonna sonora scritta Da Yannis Aggelakas, Ernis Geogeadis e Aris RSN, mentre l'economista e giornalista Leonidas Vatikiotis è il responsabile scientifico dell'intero progetto.

Il progetto Debtocracy è prodotto dalla BitsnBytes;  il montaggio è di Aris Triantafillou.

 

Per questo tentativo i creatori di Debtocracy che hanno fornito gratuitamente la loro opera, chiedono il nostro supporto. Per evitare qualsiasi forma di controllo e di dipendenza si sono rivolti ai sindacati ed alle unioni di lavoratori. Principalmente rivolto ai cittadini, cui è richiesta una sorta di co-produzione del film. La risposta del pubblico è andata oltre il previsto e ha condotto alla nascita di un nuovo progetto: il documentario Catastroika, sul quale si possono trovare informazioni sul sito, www.catastroika.com