Μπουζούκι - Μπαγλαμάς

Addthis

BUZUKI E BAGLAMASBUZUKI E BAGLAMAS

 Il buzuki appartiene ad una grande famiglia di strumenti, le cui radici arrivano fino all’antichità. Il nome iniziale era “pandura” (noto strumento dei bizantini), che con il tempo si trasforma in “tambura”. A questa famiglia appartiene anche il lauto. Caratteristiche comuni di questi strumenti sono: la cassa a forma di pera (semisferica), il “cheri” (mano) lungo, con tasti mobili (berdedes) e le 3 o 4 corde, spesso doppie.

Il “sazi” e la “tambura” hanno cassa piccola e “mano” lunga. Sono adatti a suonare canzoni in piccoli spazi. Non si suonano più in Grecia dall’inizio del ‘900. Il mandolino viene suonato ancora nelle Isole dello Ionio e a Patrasso. Precedentemente, era molto diffuso in tutte le città dell’Egeo ed era l’unico strumento che veniva imparato dalle ragazze. La chitarra era meno diffusa perchè  collegata  alla musica europea.

                        Il buzuki è diventato famoso in Grecia e all’estero, dagli anni 50 in poi, come lo strumento che accompagna le canzoni “ta rebetica”. Oggi, ha una richiesta particolare ed è l’unico degli strumenti popolari che viene appreso “in massa” dai giovani. Ha 4 paia di corde metalliche, o 2 singole e 2 doppie, tasti fissi,  lunghezza intorno a 1 mt. La melodia, abitualmente si suona sulla corda più fina, che si chiama “kandini”, con doppio suono (tsifte-teli in turco). Quando il danzatore ordina: “suonalo alla buglara”, vuol dire che lo vuole suonato sulla corda grossa.

Il baglamas è un buzuki in miniatura, con 3 corde singole o doppie. In una lunghezza media, si chiama “karaduzeni”. Si accorda su una ottava più alta del buzuki. Viene costruito con facilità, spesso nelle carceri, sulle navi o nell’esercito, perchè ha il vantaggio delle piccole dimensioni e può essere trasportato ovunque.

 

Al contrario del “sazi” e della “tambura”, che suonano solo note di musica orientale, il buzuki e il baglamas hanno tasti che permettono note di una scala precisa (toni e semitoni europei).

 

BUZUKI E BAGLAMAS