Σαντούρι - Κανονάκι

Addthis

SANTURI E KANONAKI

SANTURI E KANONAKI

 

Questi strumenti sono parenti, perchè hanno entrambi cassa a forma di trapezio e profondità di pochi centimetri. Così, il suonatore non tiene lo strumento in mano ma lo appoggia davanti a sè, orizzontalmente, sulle sue ginocchia,  su un tavolinetto o appeso al collo, quando suona camminando. La grande larghezza della cassa a forma di trapezio (circa 50 cm), permette l’applicazione di un gran numero di corde e così, lo strumento arriva a coprire uno spazio, oltre le tre ottave, con doppie fino a quintuple corde. Si accorda con una chiave a forma di T.

                        Il santuri è conosciuto in tutta la Grecia e specialmente nelle zone costiere, dove si suona ancora oggi. Ha una forma di trapezio, lunghezza che arriva ad un metro e 140 corde. Si suona con 2 martelletti di legno (baghette), che hanno, legato sulla punta,  un pezzettino di pelle o cotone. E’ adatto come primo strumento o per accompagnamento, perciò lo incontriamo sia nelle orchestre continentali, sia nelle isolane e nelle rebetiche.

Nel kanonaki, la cassa ha la parte destra verticale alla base del trapezio e si suona con le penne che vengono applicate sulle dita con fermagli, una all’indice di ogni mano. E’ una specie di arpa orizzontale che, con il nome “psaltìrio”, era conosciuta dall’antichità in forme diverse.

Il kanonaki, ha una particolarità, che gli conferisce il titolo dello strumento perfetto della musica greca ma anche mondiale. Sotto le corde, ha una serie di membrane metalliche mobili che, quando si alzano, funzionano come tasti mobili, cioè diminuiscono di alcuni millimetri la lunghezza della corda. Queste membrane, si chiamano “mandalàkia”. Il suonatore, mentre suona, può alzare o abbassare il “madalàki” desiderato, cambiando così il suono della corda, di un piccolissimo spazio di nota. In questo modo, si dà la possibilità di suonare con assoluta precisione, tutte le note della musica orientale, e di conseguenza, in tutte le sue scale possibili. Con altri strumenti, una cosa simile è impensabile (quando hanno tasti fissi), oppure può essere possibile solo se un suonatore ha incredibili capacità.

Σαντούρι - Κανονάκι