LA PAPESSA GIOVANNA

Addthis

Intorno alla metà del secolo IX, mentre infuria la lotta fra i franchi e i sassoni per la successione al trono di Carlo Magno, Giovanna, figlia di un frate itinerante - violata, dopo la sua morte, dai compagni del padre -, si fa monaca. Accoppiando in sé un sincero fervore religioso con le tentazioni della carne, Giovanna diviene l'amante di un pittore, col quale, allorché i sassoni danno alle fiamme il convento, fugge a Roma, travestita da frate. Divenuta famosa per le sue prediche, viene chiamata dal Papa, che, ignorando il suo vero sesso, la nomina cardinale. Distintasi per le sue doti di accorto diplomatico, promuovendo l'intervento di Luigi, figlio di Lotario e nipote di Carlo Magno, alla morte del papa gli succede sul trono pontificio. Convinta della propria missione di capo della Chiesa, costringe il ribelle Luigi a riconoscere la supremazia del Papato. Incoronato imperatore, costui scopre la vera identità di Giovanna, che, da tempo innamorata di lui, gli si concede. Durante una processione, la papessa è colta dalle doglie. Infuriati, i fedeli la linciano.

 

GENERE: Drammatico

REGIA: Michael Anderson

SCENEGGIATURA: John Briley

ATTORI:

Olivia de Havilland, Lesley-Anne Down, Terence Hardiman, Trevor Howard, Jeremy Kemp, Martin Benson, Patrick Magee, Franco Nero, Maximilian Schell, Liv Ullmann