Battesimo Ortodosso

Addthis

Battesimo Ortodosso

 

La Chiesa Ortodossa è custode della tradizione bizantina e ancora oggi celebra i sacramenti secondo l'antico rituale. Il battesimo in particolare è una cerimonia molto suggestiva che coinvolge oltre al bambino, i genitori, il padrino e la madrina.

Il rito inizia con la spogliazione del piccolo che rappresenta la cancellazione del peccato originale. Il bambino viene poi affidato al sacerdote che con l'olio benedetto gli segna una croce e poi lo immerge nell'acqua della fonte battesimale.

L'immersione avviene per tre volte di seguito (immaginate gli strilli) e dopo il battesimo il bambino è consegnato uno dei padrini e asciugato in un lenzuolo bianco, simbolo della purezza dell'anima della resurrezione.

Il bambino riceve subito dopo la cresima e il sacerdote fa dei segni della croce sul suo sempre con l'olio benedetto.

Vengono a questo punto tagliate tre ciocche di capelli e disposte in modo da formare una croce. Queste tre ciocche rappresentano il primo dono del bambino al Signore.

Il bambino viene poi rivestito con abiti nuovi di colore bianco e tutti gli invitati passano tre volte davanti alla fonte battesimale con in mano le candele intonando un inno di gioia per il nuovo cristiano.